murate
firenze 14 luglio 2001
firenze 14 luglio 2001
firenze 4 agosto 2001
firenze 14 luglio 2001
firenze 19 agosto 2001
firenze 5 agosto 2001
firenze 26 agosto 2001
firenze 14 luglio 2001
firenze 4 agosto 2001
firenze 4 agosto 2001

… Una ricostruzione similmente attenta viene proposta nel lavoro di Pierpaolo Pagano che riprende diversi messaggi dai muri nel loro linguaggio originale, come quello del detenuto che scrive “Siamo trecento detenuti, duecentonovanta per spaccio dieci per rapina ma tutti quasi innocenti”, in una fitta rete di caratteri. Dalle singole storie e dalle loro tracce, dalle loro collezioni di illustrazioni e dai loro disegni personali, riprodotti apparentemente fedeli e trasportati nell’archivio mentale del fotografo, la sua visione si allarga in singole astrazioni e in percezioni panoramiche dello spazio, ognuna composta da due fotografie quadrate. Ma l’aspettativa dello spettatore di vedere un ampio spazio viene delusa brutalmente nella rappresentazione ravvicinata di una parete che blocca lo sguardo per risucchiarlo in una visione claustrofobica dello stretto tubo del corridoio.


Katharina Hausel, Luce prigioniera catalogo della mostra (2001)